Movimento è salute

0
IMG_0346

Se passate da qui è probabile siate già persone fisicamente attive o magari avete voglia di diventarlo. Non potreste fare una scelta migliore, qualunque sia la vostra età, perchè “movimento è salute”. Non lo diciamo solo noi donne e uomini di sport, lo dice la scienza.

IMG_0381

Al Ministero  della Salute il Ministro Beatrice Lorenzin, il Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Waler Ricciardi e il Presidente del CONI Giovanni Malagò hanno presentato la campagna “Salute, Sport e Movimento fisico”, promossa dalle istituzioni proprio per informare e sensibilizzare le persone sull’importanza dell’attività fisica regolare e che vede protagonisti i Campioni Olimpici di fioretto e ginnastica Elisa Di Francisca e Juri Chechi assieme a cittadini di ogni età che hanno deciso di muoversi (presente al convegno anche l’oro di Rio nel judo Fabio Basile). E’ un messaggio rivolto a tutti perché sport e movimento rappresentano un investimento importante per la salute, per l’economia, per l’ambiente. Fare attività fisica aiuta a prevenire malattie croniche (cardiovascolari, muscoloscheletriche, tumori…), permette di tenere sotto controllo l’obesità, contribuisce a rafforzare il benessere psicologico e migliora le relazioni sociali. incide positivamente sui costi dell’assistenza sanitaria (2.331.663.947 di risparmio) , aiuta a migliorare la qualità dell’ambiente che ci circonda.

L’attività fisica è “qualsiasi movimento corporeo prodotto dall’apparato muscoloscheletrico che richiede dispendio energetico”. All’interno di questa definizione includiamo sia lo sport, sia le attività che si compiono nella vita quotidiana. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha fornito, dividendo la popolazione in tre gruppi per età, le indicazioni su quanto movimento dovremmo fare, sottolineando che queste sono le quantità minime:

IMG_0383

I bambini e i ragazzi (5-17 anni) dovrebbero svolgere 1 ora di esercizio moderato al giorno, diviso anche in due sessioni da 30 minuti e 3 sedute alla settimana di attività aerobica per rafforzare l’apparato muscolo scheletrico e migliorare l’elasticità. Nei giovani l’attività fisica favorisce uno stile di vita salutare, allontana dalle cattive abitudini e, udite udite, migliora il rendimento scolastico.

IMG_0384

Per gli adulti (18-64) sono consigliati almeno 150 minuti a settimana di attività fisica moderata (camminare veloce, ballare) o 75 minuti di attività più intensa (correre, pedalare, nuotare) combinarle sarebbe ancora meglio, cosi come incrementare ulteriormente il tempo dedicato allo sport. L’attività aerobica deve essere svolta per almeno 10 minuti consecutivi e sono indicati anche degli esercizi di rafforzamento muscolare.

IMG_0382

Le persone che hanno superato i 65 anni dovrebbero attenersi, se le condizioni di salute lo consentono, alle indicazioni precedenti, aggiungendo esercizi che consentano di migliorare l’equilibrio, proprio per prevenire le cadute così frequenti dopo una certa età.

Se anche voi siete tra i 32 italiani sedentari su 100 sappiate che, qualunque sia la vostra data di nascita, potete (dovete!) cambiare abitudini. Iniziate dalle cose più banali e semplici, come spostarvi a piedi, in bicicletta, prendere le scale per poi aumentare gradualmente le dosi di questa fantastica medicina chiamata sport!

 

 

 

 

No comments

frame

Imparare il crossfit

Il crossfit è un’attività nata negli anni ’70 il cui boom è senza dubbio di questi tempi: sempre più persone se ne stanno appassionando! È ...